La scelta del granito grezzo esterno

Il granito grezzo, pietra porosa e ruvida, colorata e dalle venature nere riconoscibili, per scelta viene lasciata non rifinita per dargli quel senso di naturale e rustico. Potrebbe sembrare sia complicata da pulire, ma non è propriamente così. Le intemperie, gli animaletti possono macchiare le lastre di granito, come possono farlo le condizioni umide, degli oggetti di ferro, che con la pioggia, lasciano macchie di ruggine, o per proprietari sbadati che fanno cadere prodotti alimentari, tipo olio o bevande gassate, che a lungo andare possono danneggiare la superficie porosa del granito. Ci sono, in commercio, vari articoli per marmisti che permettono una buona manutenzione e che aiutano a gestire le varie criticità che potrebbero presentarsi.

Perché pulirlo

Ciò che fa variare la motivazione del perché pulire il granito, dipende da quanta cura si ha dell’esterno e a quante intemperie riceve, durante i mesi dell’anno e delle stagioni. Se ben tenuto e curato, anche già con prodotti professionali per esterni, che ne preservano la qualità, un granito può richiedere poca manutenzione. Dipende poi se è granito che riveste la casa o elementi che abbelliscono il giardino, o è del granito che viene calpestato e su cui ci si posano oggetti. La pulizia, ancora, si può rendere necessaria per far ritrovare l’originaria bellezza alle pietre, così particolari nelle loro venature. Per svolgere questo lavoro, si possono recuperare vari attrezzi per marmisti, lasciando stare i vecchi rimedi usati da persone improvvisate che ben poco ne sanno di reazioni chimiche. Ci sono diversi prodotti realizzati da aziende specializzate per marmisti, che hanno pensato a prodotti diversi per risultati mirati.

I prodotti più efficaci

Come scegliere i prodotti per marmisti più efficaci, in un mondo di soluzioni chimiche tra liquide e in formato di cera o spray, sembra davvero un’impresa complicata. Basta partire da principi base, che chi lavora il marmo e le pietre di varia tipologia, sa bene. Per il granito grezzo vanno utilizzati prodotti che non devono formare pellicole sopra la superficie, non devono ingiallire o lasciare odori o aloni. Non si devono usare acidi o alcol denaturato, ma basta usare prodotti professionali. Tra i più utilizzati per pulire il granito ci sono il protettivo ravvivante, che serve ad aumentarne la colorazione, permette una buona resistenza ai liquidi e al tempo stesso lascia la pietra porosa, che possa respirare. Infine, per proteggere la pietra da batteri, spore e funghi, si può utilizzare un detergente disinfettante antimuffa.

Rifornirsi di prodotti

Una volta individuato il lavoro da fare e la tipologia dei prodotti, non resta che procurarsi i prodotti. Le strade da percorrere sono due: o ci si reca nei negozi specializzati per pietre naturali, oppure affacciarsi nel mondo di internet.

Sul web, si possono trovare tutti i materiali che possono servire su come provvedere alla pulizia, niente di più comodo.