Le pietre vengono tagliate e levigate mediante l'abrasione progressiva usando una grana fine. Il diamante, la sostanza naturale più dura, ha una durezza di Mohs pari a 10 ed è usato come abrasivo per tagliare e lucidare un'ampia varietà di materiali, incluso il diamante stesso. Il carburo di silicio, un composto artificiale di silicio e carbonio con una durezza Mohs di 9,5, è anche ampiamente utilizzato per il taglio di gemme più morbide. Altri composti, come l'ossido di cerio, l'ossido di stagno, l'ossido di cromo e l'ossido di alluminio, sono frequentemente utilizzati nella lucidatura di pietre preziose. Le pietre d'oro possono essere scolpite, come altri materiali, in quasi tutte le forme, limitate solo dai talenti dello scultore. La scultura è realizzata con una varietà di punte in acciaio impregnate di diamanti, seghe e mole. Ecco dunque come lavorare la pietra.

Come lavorarla


La molatura, solitamente con ruote in carburo di silicio o ruote impregnate di diamante, viene utilizzata per modellare le gemme in una forma grezza desiderata, detta preforma. Come per il taglio, viene utilizzato un refrigerante / lubrificante (acqua o olio) per rimuovere i detriti e prevenire il surriscaldamento. Per la rimozione rapida della pietra e l'abrasivo più fine a 600 grit - 30 micron o 1200 grit, viene utilizzato un diamante molto grosso o un carburo di silicio. In un intarsio, una pietra preziosa viene tagliata per adattarla e incollata in un incavo in un altro materiale, metallo, legno o altre pietre e poi il piano superiore e lucidato a filo con il materiale circostante. Le pietre più comunemente usate per l'intarsio sono pietre opache fortemente colorate come l'onice nero, il lapislazzuli, il turchese, il tigereye, ecc.

Come tagliarla


Una piccola asta rotante, un tubo a punta di diamante oppure una sospensione di carburo di silicio e refrigerante, vengono utilizzati per perforare la pietra. Le frese ad ultrasuoni o vibranti sono anche molto efficaci per il taglio ma tendono ad essere costose e quindi riservate a perforazioni commerciali ad alto volume. Il materiale in pietra, può essere tagliato e forato con materiali standard. Quando si tagliano grandi quantità di materiale è consigliabile utilizzare utensili a lama diamantata. Il taglio cabochon o cabbing, viene spesso eseguito semplicemente tenendo la pietra tra le dita, ma è più comunemente fatto attaccandosi la pietra con cera adesiva o colla ad una stecca di legno o di metallo. Ciò facilita la rotazione della pietra per formare curve morbide ed evitare zone piane durante la levigatura, la levigatura e la lucidatura.

Come trapanare


La trapanatura della pietra, viene eseguita con un lato di un disco piatto rotante o vibrante noto come un giro ed è usato soprattutto per creare superfici piatte su una pietra, come nella sfaccettatura. I giri sono spesso fatti di ghisa, acciaio o una lega di rame-bronzo, ma si possono usare anche altri materiali. Le pietre più comunemente usate per la trapanatura, sono pietre opache fortemente colorate come l'onice nero, il lapislazzuli, il turchese, il tigereye, ecc.

La pulizia della pietra


Una pietra preziosa viene segata e macinata secondo la forma desiderata e levigata per rimuovere i segni grezzi lasciati dalle grane più grossolane, di solito è levigata con una finitura a specchio, per aiutare il riflesso della luce dalla superficie della pietra ppure rifrazione attraverso la pietra, nel caso di materiali trasparenti. Per lucidare un'ampia varietà di materiali, è possibile utilizzare gradi di diamante molto fini, da 50.000 a 100.000 mesh, ma altri agenti lucidanti funzionano bene in molti casi. Di solito, questi agenti lucidanti sono ossidi metallici come l'ossido di alluminio ppure denominato allumina, l'ossido di cerio, l'ossido di stagno, l'ossido di cromo, l'ossido di ferro oppure il biossido di silicio oppure tripoli. Diverse pietre sono spesso molto incoerenti nella loro facilità di lucidatura, in particolare nel caso di pietre sfaccettate, quindi i cacciatori di gemme sono spesso molto creativi nel provare nuove combinazioni di agenti lucidanti e superfici di lucidatura, spesso stagno, stagno-piombo, piombo, cuoio, feltro , pellon, legno o giri lucite per superfici piane come sfaccettature. Le superfici arrotondate, ad esempio sui cabochon, sono spesso lucidate su feltro, pelle, sughero, tessuto o legno. La lucidatura rimuove piccole quantità di pietra e può essere utilizzata, in particolare per sfaccettature di piccole pietre, per eseguire la modellazione ultrafine della pietra.

Come incollarla


In caso di incollaggio senza giunture, l'adesivo potrebbe fuoriuscire dall'articolazione. Per proteggere la pietra, i bordi sul davanti dovrebbero essere coperti con del nastro adesivo prima di applicare l'adesivo. Se sono presenti fuoriuscite in grandi quantità di colla, queste possono essere pulite accuratamente con un detergente speciale. Se è ancora presente colla, applicare con attenzione i pigmenti abbinati ai colori del kit di riparazione con un pennello o soffiando. Dopo l'indurimento dell'adesivo, eliminare i pigmenti in eccesso.