Il top cucina in marmo ha sicuramente un fascino evergreen e un valore unico e inimitabile. Sceglierlo darà sicuramente molte soddisfazioni e ci si assicurerà un piano resistente e di rara bellezza, ma è opportuno mantenerlo al meglio negli anni. Scopriamo in primis tutti i pro e i contro dei top cucina in marmo e cosa utilizzare per la sua manutenzione.

Pro dei top cucina in marmo

Non c'è che dire, i top cucina in marmo hanno un'estetica invidiabile e possono presentare sfumature di colore realmente uniche ed affascinanti, versatili e ben abbinabili alle cucine più diverse, soprattutto classiche e raffinate. Il top in marmo è infatti la scelta ideale per chi ama design, qualità e pregio e per chi cerca un materiale naturale e altamente igienico. Non solo, il marmo, qualsiasi sia la sua provenienza e grana, è pure affidabile e durevole nel tempo ma necessita di una manutenzione costante e attenta ed è indispensabile utilizzare i prodotti giusti. In generale si consiglia sempre di far intervenire una tantum l'installatore o un marmista professionista per un'attenta manutenzione straordinaria, mentre ogni giorno, o quasi, è bene prediligere solo detergenti specifici e non aggressivi. In commercio ci sono ormai tantissimi materiali di ultima generazione che cercano di imitare la magnificenza di questo materiale senza tempo e per certi versi iconico, ma il marmo è inconfondibile e rassicurante, austero e accogliente anche se la sua superficie resta fredda, inoltre è perfetto per conferire maggior valore alla zona cucina, anche in una piccola abitazione.

Contro dei top cucina in marmo

Come detto i top cucina realizzati in marmo necessitano di cure attente e costanti per mantenersi sempre al meglio e proprio questo è uno degli svantaggi principali. Un altro pro abbastanza evidente è il costo di questo materiale che è abbastanza elevato, inoltre essendo una roccia calcarea cristallina e composta soprattutto da carbonato di calcio è poroso. Ciò significa che è particolarmente sensibile agli acidi alimentari ed a quelli presenti nei più comuni detergenti e detersivi e questi possono comprometterne la lucentezza e l'impermeabilità. Non solo, soprattutto i top cucina in marmo chiaro tendono a macchiarsi facilmente e in generale sono tutti tendenti alle abrasioni ed ai graffi: è necessario quindi non tagliare o lavorare direttamente su questo tipo di piani. La sua resistenza si riferisce alla compressione ed è anche sconsigliabile poggiarvi direttamente pentole o padelle particolarmente calde. Insomma per garantirsi un top in marmo sempre bello e come nuovo sono indispensabili piccole accortezze e un'attenta manutenzione ordinaria e straordinaria, ma seguendo alcuni consigli mirati sarà facile e soddisfacente avere questo tipo di piano.

Come preservare i top cucina in marmo

Di seguito abbiamo schematizzato gli step necessari al mantenimento corretto dei top in marmo, si tratta di semplici passaggi, alcuni da attuare ogni giorno o comunque spesso ed altri si riferiscono ad una manutenzione di tipo straordinario.

 

  • Pulire il top di marmo ogni giorno o comunque dopo ogni utilizzo e non lasciarlo a contatto con sporco o materiale grasso, unto e acido come caffè, bibite gassate e zuccherine, succhi di frutta, vino, aceto, pomodoro, ecc.

 

  • Dopo la pulizia asciugare perfettamente il marmo: questo non deve mai restare bagnato a lungo e si consiglia di utilizzare panni appositi o i tradizionali in microfibra. Da evitare sono le spugne abrasive o contenenti detergenti aggressivi o acidi.

 

  • Utilizzare solo detergenti specifici per il marmo, meglio se consigliati dal marmista o dall'installatore. In generale sono perfetti i prodotti neutri e delicati ma vanno utilizzati seguendo le istruzioni e sempre in quantità moderata. Evitare alcol, solventi, trielina e sostanze corrosive e sgrassanti e anche i sistemi di pulizia a vapore non andrebbero utilizzati.

 

  • Non appoggiare mai direttamente sui top di marmo padelle o pentole eccessivamente calde e non utilizzare coltelli e altri strumenti abrasivi o taglienti direttamente sul piano.

 

  • Una tantum effettuare un trattamento protettivo o rigenerante del top in marmo chiedendo ad un professionista il prodotto più adatto.

 

Ci sono poi prodotti per marmisti ideali per la cura e la bellezza dei top cucina in marmo e solamente un professionista potrà utilizzarli al meglio. Durante infatti un intervento di manutenzione straordinario si potranno innanzitutto utilizzare detergenti appositi, neutri ma capaci di eliminare macchie anche datate dalla superficie riportando il piano al suo vecchio splendore. Possono poi tornare utili anche brillantanti e prodotti che non solo ridanno lucentezza ma ripristinano il film superficiale protettivo così che il marmo resti più a lungo protetto e impermeabile. Se invece sono presenti sbeccature e crepe si potrà intervenire con perizia grazie ad un particolare mastice, ma in generale i prodotti per marmisti, anche di altissima qualità, sono efficaci solo se usati