Il marmo è un materiale di prestigio che si utilizzava moltissimi anni fa per la costruzione di case e ambienti signorili. Ancora oggi, sebbene siano trascorsi secoli e secoli da quando per la prima volta è stata usata, questa pietra è sinonimo di lusso ed eleganza.

Nonostante il marmo sia un articolo ancora ampiamente commercializzato e diffuso, spesso la richiesta del pubblico è quella di impiegarlo per la costruzione delle proprie dimore, per le quali si desidera, però, che abbiano un aspetto antico ed illustre.

In pratica si vorrebbe che le abitazioni (o i locali) avessero un'apparenza rustica, quasi come se fossero state costruite moltissimi anni prima e che pertanto il loro valore storico fosse molto importante. Questo effetto può essere ottenuto senza alcuna difficoltà grazie al processo conosciuto col nome di anticatura del marmo.


Cos'è l'anticatura del marmo

L'anticatura del marmo è una tecnica molto diffusa di lavorazione delle lastre di marmo, in modo da far ottenere alle stesse un particolare aspetto estetico. I marmisti che utilizzano questo tipo di finitura, fanno in modo che il marmo assuma un aspetto antico, in modo da dare la sensazione che questa pietra abbia subito i segni del passare del tempo e superato le varie intemperie e l'usura degli anni.

Le mani esperte dei marmisti, grazie a degli attrezzi particolari, agiscono sul marmo intervenendo sui bordi e sulle superfici, eliminandone la regolarità e la linearità ed alterandone in parte il colore.


L'importanza degli attrezzi del mestiere.

Per effettuare l'anticatura del marmo non basta essere dei professionisti di settore  ma bisogna anche avere gli strumenti giusti.

Gli attrezzi di cui i marmisti non possono fare a meno per attuare tale lavorazione sono le spazzole (in diamante e nylon o in carburo di silicio e nylon) da applicarsi alle smerigliatrici, le varie miscele chimiche, le cere e le spugne per il marmo. Tutti prodotti che vanno ovviamente utilizzati previa conoscenza, esperienza e specializzazione, adoperando appositi dispositivi di protezione, quali guanti, mascherine e occhialini.


Le tecniche di anticatura del marmo

I metodi più conosciuti per antichizzare il marmo sono 4 e nello specifico sono:

- la burattatura, che viene attuata tramite i "buratti" ossia delle macchine che usano delle apposite miscele chimiche che hanno sul marmo un effetto abrasivo

- la spazzolatura, con la quale attraversi spazzole abrasiva si da al marmo un'effetto satinato

- la sabbiatura e acidatura, volte a dare al marmo l'apparenza di superficie a buccia d'arancia

- l'anticatura mista, che riprende tutte insieme le varie tecniche sovra esposte

C'è chi si avvale, però, anche solamente di prodotti chimici professionali in grado di effettuare in pochissimo tempo ed in modo egregio l'anticatura del marmo senza dover ricorrere a complessi macchinari.


Come funziona un'antichizzante per il marmo

Sul mercato esistono diversi antichizzanti per il marmo. Si tratta di prodotti solitamente ad azione rapida. Queste miscele chimiche sono per la maggior parte a reazione acida e praticamente agiscono da corrosivi sulle superfici calcaree. Dopo che tali articoli vengono applicati sul marmo, svolgono un'azione di modellatura della pietra, conferendole quell'aspetto tipicamente "bucherellato", quasi si trattasse di un effetto "buccia d'arancia". Una volta eliminato il prodotto tramite risciacquo, il risultato è permanente.

L'anticante per il marmo può essere utilizzato puro oppure può essere diluito in acqua, in base al livello di effetto che si vuole ottenere. La sua modalità di impiego è molto semplice: può essere passato sulla superficie di interesse con una spugnetta o con un pennello, o ancora più semplicemente lo si può versare direttamente sul marmo.

I tempi di posa variano in base al tipo di durezza della pietra e alla concentrazione del prodotto che si preferisce. La cosa fondamentale, in ogni caso, è risciaquare bene la superficie dopo l'applicazione di tale miscela chimica in modo da rimuovere del tutto i residui del processo di anticatura e quelli del prodotto.

In alcuni casi potranno rendersi necessari più passaggi per ottenere l'effetto desiderato. Ad ogni modo, l'anticante per il marmo non solo regala a questa pietra un fascino del tutto naturale e glorioso, ma riesce a creare una sorta di pellicola di protezione sui marmi e sui vari materiali porosi, conferendo così omogeneità e ravvivandone i colori originali, che appaiono in questo modo morbidi e caldi.

L'unica accortezza da tenere nell'utilizzo di questi agenti chimici è quella di utilizzare gli anticanti in luoghi aperti o ben ventilati, seguendo le indicazioni riportate sulle confezioni e adottando tutte le necessarie misure di sicurezza. Il risultato è così garantito.