Senza nessun dubbio, il marmo è uno dei materiali che maggiormente viene utilizzato nelle abitazioni, non a caso è utilizzato sia per i pavimenti ma anche per i mobili per chi desidera donare alla casa un aspetto molto più fine e raffinato.
In genere questa tipologia di materiale è apprezzato per la sua lucentezza e la brillantezza perché dona all'ambiente una grande luminosità. 
Nonostante sia un materiale pregiato, come tutti con il passar del tempo tende a rovinarsi perché perde di lucentezza diventando del tutto opaco. 
Proprio per questo motivo c'è bisogno di una gran cura e chi decide di comprare dei materiali in marmo per la casa, dovrà tener conto che non sono dei materiali che vanno trascurati ma vanno curati e tenuti come dei gioielli.

Nella maggior parte dei casi, il marmo si opacizza ed in genere le superfici come quelle del bagno o della cucina ne sono più soggette per il maggiore e costante utilizzo. 
Il marmo è composto di un materiale poroso e per le sue componenti tende ad assorbire tutte le sostanze sia oleose che grasse, un nemico del marmo è l'acqua che tende a renderlo molto più opacizzato del solito. 
Le macchie sul marmo non sono così semplici da essere eliminate e spesso se non prese in tempo possono danneggiare del tutto la superficie. 
Per la pulizia del marmo esistono alcuni metodi che possono riportare in vita la lucentezza naturale del marmo, facendolo rinascere del tutto.

Lucidare il marmo utilizzando prodotti studiati appositamente

Anche se i metodi casalinghi potrebbero sembrare meno costosi, quando le macchie risultano  difficili da trattare, occorre utilizzare prodotti specifici e/o chiamare una ditta specializzata per il trattamento della macchia. 
In genere, le aziende trattano il marmo con determinati prodotti per la pulizia delle superfici, per prima cosa viene effettuato un "profondo lavaggio" , successivamente viene effettuata la "stuccatura del marmo" con lo scopo di riparare i danni più evidenti, in seguito viene effettuata la "livellatura" che ha lo scopo di rendere la superficie omogenea, la penultima operazione che viene effettuata è quella di "levigare" attraverso delle macchine lucidatrici che sono dotate di dischi ruotanti che puliscono il marmo in maniera impeccabile. 
Infine, l'ultima operazione che viene effettuata per la pulizia del marmo è quella della lucidatura del marmo che hanno lo scopo di eliminare le macchie in superficie in maniera perfetta, eliminando del tutto l'opaco. 

Cosa non fare

Pulizia marmo con acqua ossigenata

Partendo dal presupposto che se vuoi tenere il marmo perfetto per prima cosa è sempre meglio evitare il contatto con determinate sostanze come il caffè, il vino, il curry, alimenti zuccherati e succhi di frutta, non bisogna assolutamente trattare il marmo con soluzioni fai da te, come ad esempio, l' utilizzo dell'acqua ossigenata, in quanto ha un forte potere sia smacchiante che lucidante.

Lucidare il marmo con i prodotti naturali

Altre possibili soluzioni che si possono trovare in rete consistono nell'utilizzo del sapone di Marsiglia, la pietra pomice, la cenere, gocce di limone e l'alcol denaturato.
Per quanto riguarda l'utilizzo del sapone di Marsiglia, si tratta di un detergente delicato e viene spiegato che per pulire la superficie basta mettere solo una piccola dose in un panno bagnato per poi trattare la superficie. Ma In men che non si dica il problema si ripresenterà.

Per quanto riguarda invece le macchie più ostinate, la pietra pomice o della cenere che risultano essere tra i metodi più consigliati, sono del tutto inadeguate e danneggiano ulteriormente la superficie.

L'ultimo ed il più pericoloso è l'utilizzo di alcol denaturato che potrà sembrare è efficace ma allo stesso tempo comporta al danneggiamento irreversibile delle superfici.

In conclusione queste informazioni fuorvianti portano alla lunga a rovinare le superfici lapidee.